Evan Rachel Wood e Marilyn Manson

Marilyn Manson. Anche un ex assistente personale prende le parti di Wood

«...il suo sguardo era cambiato, era dimagrita, l'intera persona si era incupita»

Dan Cleary, ex assistente personale di Marilyn Manson dal 2014 al 2015, ha preso le difese di Evan Rachel Wood nella vicenda che dall’inizio del mese ha visto l’attrice e numerose donne (e non solo, vedi Wes Borland) denunciare le molestie e i comportamenti inappropriati della rockstar.

Parlando all’interno del suo podacast personale, Rare Form Radio, Cleary, che inizialmente ha lavorato per Manson come tecnico delle tastiere e membro della touring crew, ha ricordato il periodo in cui, tra il 2007 e il 2008, vide Wood perdere peso e spirito. «Il suo modo di essere era cambiato», afferma, «il suo sguardo era cambiato, era dimagrita, l’intera persona si era incupita».

Come abbiamo più volte ricordato, l’attrice nota per il suo ruolo in Westworld (dove interpreta Dolores), ha denunciato per la prima volta il cantante all’inizio del mese ma, in precedenza, aveva dettagliato nei particolari la sua vicenda prima nel 2018 davanti al sottocomitato Giudiziario della Camera dei Rappresentanti (all’interno delle udienze volte all’approvazione della Carta dei Diritti dei reduci da molestie sessuali in tutti gli Stati americani) e in seguito, l’anno successivo, davanti ai legislatori californiani a nome della Phoenix Act (vi consigliamo di prendervi del tempo per ascoltare la sua testimonianza al minuto 18:00 dello streaming di seguito).

Tracklist