Medimex 2018, trionfano i Placebo. Oggi Nitro e Daddy G (Massive Attack)

Terza giornata di live questa sera con il "Raffo Fest": sul palco anche Nitro e Daddy G dei Massive Attack

Il tripudio delle chitarre e delle orchestrazioni, delle coralità cantate a squarciagola, degli atteggiamenti semi-glam di Brian Molko. La seconda giornata di Medimex 2018 va in archivio con il grande successo di pubblico – circa 8.000 persone nella Rotonda Sul Lungomare di Taranto – raggiunto dai Placebo, tornati in Italia per la prima delle due date previste nel nostro Paese (la seconda è in programma a Milano il prossimo 23 giugno). Nonostante alcuni dubbi sulla tenuta dei musicisti sul palco, espressi alla vigilia da parte di qualche fan, la band ha sorpreso in positivo regalando un ottimo live.

Brian Molko, e la sua caratteristica voce acuta e accattivante, è sembrato in buona forma sia nell’esibizione vocale che nella performance sul palco: ha alternato momenti di pura catarsi artistica, come quando sembrava prendere a pugnalate la sua chitarra travolto dalle emozioni, a parentesi di interazione simpatica con il pubblico tentando di comunicare in italiano impacciato. La scaletta ha accontentato la folla, giunta per cantare a squarciagola le grandi hit della formazione post-grunge, da Pure Morning (apertura del concerto) a Special Needs, Song To Say Goodbye e The Bitter End. C’è stato spazio anche per Without You I’m Nothing, brano pubblicato con il featuring di David Bowie, fonte di ispirazione nella carriera di Brian Molko. Chiusura, dopo più di un’ora e mezza di energia rock, ballad disperate e melodie sognanti, con Running Up That Hill, cover dell’omonimo brano di Kate Bush.

Ad aprire il live, una non entusiasmante prestazione dei Casino Royale. Chiamati sul palco nel ventesimo anniversario dello storico e iconico lavoro CRX – ristampato a fine 2017 – il progetto ha mostrato alcuni limiti sia nelle trame di basso sia davanti al microfono, dove Alioscia Bisceglia ha peccato di ritmo mancando così il tentativo di coinvolgere un pubblico che è sembrato anche non gradire la scelta di affidare l’apertura del concerto dei Placebo a un progetto che mischia dup, trip-hop, hip-hop e rock. Positivo, invece, in apertura di una piacevole serata di brezza marina, il biglietto da visita di Kiol, il giovane talento torinese che con il singolo Broken Up Again ha superato il mezzo milione di ascolti su Spotify in tre settimane.

Medimex prosegue oggi, sabato 9 giugno, con il Raffo Fest, serata speciale a ingresso gratuito – sino ad esaurimento dei posti disponibili – promossa da  Birra Raffo, main sponsor del Medimex 2018 e storico brand legato a doppio filo alla storia e all’identità della Città dei Due Mari. La festa sulla Rotonda del Lungomare verrà aperta alle 20.30 dal Canzoniere Grecanico Salentino, che presenterà l’ultimo disco Canzoniere, e proseguirà alle  21.20 con il progetto glocal The Streets Have No Name che vede insieme tre rapper, il colombiano E Green, con il disco appena uscito Entropia 3, e due esponenti di punta dell’hip-hop-reggae pugliese, i tarantini Fido Guido e Zakalicious. Il set introdurrà il live di Nitro, il rapper da oltre trenta milioni di visualizzazioni, che alle 22.20 infiammerà con le sue hit e i brani del recente No comment (recensione su SA di Luca Roncoroni) il pubblico della Rotonda del Lungomare, dove quindici minuti dopo la mezzanotte, i riflettori si accenderanno sul membro storico dei Massive Attack, Daddy G, e il suo dj set dedicato a «The Sound of Bristol». Durante i cambi di palco sono previste le incursioni degli umoristi di Lercio, gli internauti del sito satirico più famoso e amato d’Italia. Completano il programma dei live ad ingresso libero al Molo Sant’Eligio gli showcase dedicati al jazz di Eugenio Macchia Dialogue Trio; Roberto Ottaviano Griots; Enzo Bacco Quintetto (ore 14-16), gli showcase riservati alla scena world dei gruppi La maschera, Junior V, Li Ucci Orchestra e Maria Mazzotta Duo (ore 18-20), l’esibizione del Paisiello Quintet (ore 20.10) e la finale del Rec’n’Play Contest  con Cristiana D’Auria, Fabnoise, Macchinisti, Nemisia, Ossidiseta, RapHasKids, Seeking Bliss e The Hellcat. Seguirà esibizione della vincitrice della terza edizione del #Gazzetta Music Contest, la tarantina Turco.

Trovate tutto il programma di Medimex 2018 nella nostra pagina dedicata al festival. Su Sentireascoltare è anche disponibile la guida ai migliori eventi musicali dell’estate italiana. Foto: pagina Facebook di Medimex.

Tracklist
  • 1 Buio Omega
  • 2 Infamity Show
  • 3 Last Man Standing
  • 4 Ho fatto bene
  • 5 Chairaggione (feat. Salmo)
  • 6 V!olence
  • 7 OK Corral (feat. MadMan)
  • 8 DM
  • 9 N.V.M.L. (feat. Dani Faiv)
  • 10 San Junipero I
  • 11 San Junipero II
  • 12 Passepartout (feat. Lazza)
  • 13 Horror vacui