New Order in Italia. Un live show esclusivo alle nuove Ogr di Torino

I New Order torneranno in Italia grazie a una partnership tra le nuove OGR di Torino e il Manchester International Festival. La band proporrà un esclusivo show (non è stata ancora rivelata la data dell’evento) in collaborazione con il visual artist Liam Gillick, con alle spalle personali al Tate Britain e al MoMA di New York, e co-curatore della mostra inaugurale di OGR, Like a Moth to a Flame. Al live show, denominato ∑(No,12k,Lg,17Ogr) New Order + Liam Gillick: So it goes…, partecipa anche il compositore e arrangiatore Joe Duddell. «Per lo spettacolo – si legge nel comunicato stampa diffuso da OGR – il gruppo ha decostruito, ripensansato e ricostruito un gran numero di materiale proveniente da tutta la sua carriera: familiare e oscuro, vecchio e nuovo. Per l’esecuzione live, i musicisti saranno accompagnati da un ensemble di 12 synthesizer. Ispirato dalla reinvenzione del catalogo della band, Liam Gillick trasformerà OGR in un ambiente immersivo, creando un palco in grado di reagire dinamicamente alla musica».

Per la band di Manchester si tratterà di un gradito ritorno nel capoluogo piemontese a dodici anni di distanza dall’ultimo live al Traffic Festival, quando si esibirono nell’edizione che ospitò anche 808 State, Aphex Twin e Throbbing Gristle. Ma, tornando al presente, è altrettanto ricco di star il programma di concerti delle OGR (le rinnovate Officine Grandi Riparazioni di Torino, un nuovo Innovation Hub + Arts Center di 20.000 metri quadrati) che porterà sul palco, dal 30 settembre, giorno dell’inaugurazione, al 14 ottobre 2017, Giorgio Moroder, Elisa, Ghali, Omar Souleyman, The Chemical Brothers e il super gruppo Atomic Bomb! (per l’occasione, con la partecipazione di Samuel). Dal 4 al 7 novembre, invece, in collaborazione con Club to Club, i Kraftwerk presentano Kraftwerk 3D The Catalogue – 1 2 3 4 5 6 7 8, ovvero tutti gli album dell’iconica formazione suonati in ordine cronologico (due alla volta) dal 4 al 7.

Sulle nostre pagine potete inoltre consultare la recensione dell’ultimo disco dei New OrderMusic Complete, a cura di Alessandro Violante. Questa notizia era uscita ieri dopo aver sentito l’ufficio stampa delle OGR il quale, in accordo con il Manchester International Festival, ha preferito in un secondo momento farcela ritirare al fine di proporre un lancio ufficiale e definitivo nella giornata di oggi.

5 Settembre 2017 di Luigi Lupo
Leggi tutto
Music Complete
Set
25
2015

New Order

Music Complete

  • Restless
  • Singularity
  • Plastic
  • Tutti Frutti
  • People On The High Line
  • Stray Dog
  • Academic
  • Nothing But A Fool
  • Unlearn This Hatred
  • The Game
  • Superheated
continua
Precedente
James Murphy avrebbe voluto Leonard Cohen in un brano di “American Dream” James Murphy avrebbe voluto Leonard Cohen in un brano di “American Dream”
Successivo
Chris Martin dei Coldplay ha eseguito live una cover di “Graceland” di Paul Simon Chris Martin dei Coldplay ha eseguito live una cover di “Graceland” di Paul Simon

recensione

album

recensione

recensione

articolo

Tutti Frutti: la voce italiana nella canzone dei New Order

Intervista

Divertente chiacchierata via chat con il promoter piacentino Giacomo Cavagna, che ha prestato la voce per il recitato in italiano inserito n...

artista

recensione

Altre notizie suggerite