• Apr
    08
    2016

Album

La Tempesta International

Add to Flipboard Magazine.

L I M è il progetto di Sofia Gallotti, metà degli ormai sciolti Iori’s Eyes. Da quel progetto, nato insieme a Clod, la musicista riprende l’elettronica dark e ipnotica, la delicatezza trip-hop del loro ultimo album Double Soul, e a questa aggiunge influenze pescate dall’alternative R&B (Jessy Lanza, Fka Twigs) fino alla club culture, passando per i classici del trip-hop e la scuola Moderat. Ma non solo. Sofia cita anche la tradizione lounge dei Settanta portandola nel contemporaneo. La formula è unire l’intimità e la morbidezza della voce alla freddezza, qui oscura e suggestiva, del digitale. Un pop elettronico nato anche grazie al lavoro di RIVA, producer 23enne milanese attivo nel campo delle sonorizzazioni per pubblicità ed eventi. Lui e Sofia si sono incontrati a Milano dopo che lei aveva cercato la serenità interiore a Edimburgo. Ed è lì, stimolata dall’atmosfera nordica, che ha cominciato a mettere giù i brani di questo EP, avvicinandosi all’uso dei sintetizzatori. 

Ne esce un lavoro molto interessante, caratterizzato da sonorità calde e liquide, da intimità e solitudine liberati in ambienti cupi e onirici. O anche in un club, come nell’apertura Comet, costruita sulla cassa in quattro tempi e su avvolgenti synth, dove la voce si inserisce sofferente e sensuale. E le atmosfere lunghe si fanno dirette in Sugar Me, cover di Lynsey De Paul: L I M ne rallenta la velocità, la sua voce si fa calda e intensa in una traccia dove i beat, gli effetti e i synth rendono l’aria drammatica. Game Over sposa l’approccio dark psichedelico e downtempo, mentre in Organ riemergono, ma mai esaltate, le dimensioni clubbing più distese e rilassate, così come le note di tastiere su giri di basso che ricordano Jamie XX. 

Ma si tratta di ascolti rielaborati con personalità. All the Past, in chiusura, è un omaggio al trip-hop, dimensione che la Nostra, grazie al suo timbro vocale, incarna perfettamente, a chiudere un percorso ricco di suggestioni capace di spaziare, di mantenere una chiave pop, ma di immergerla in elementi di elettronica dark, club culture e ambient. Dove la voce di Sofia è lo strumento principale, l’elemento che dipinge melodie e sensazioni nel ben costruito gioco di produzione elettronica. C O M E T è un EP che supera l’ambiente pop e cantautorale italiano, e può benissimo inserirsi in un filone internazionale. Se queste sono le premesse, il progetto L I M ha molto da offrire.

18 Aprile 2016
Leggi tutto
Precedente
Liima – ii Liima – ii
Successivo
Gaetano Partipilo And The Contemporary Five – Daylight Gaetano Partipilo And The Contemporary Five – Daylight

album

recensione

artista

Altre notizie suggerite