I Radiohead riappaiono in rete con “Burn The Witch”

Dopo aver recapitato un misterioso volantino, fatto sparire le loro tracce dal sito ufficiale ed aver cancellato dai canali ufficiali Facebook e Twitter ogni post presente in bacheca, i Radiohead ritornano a farsi vivi con un post via Instagram mentre la root page del loro sito ora punta alla directory deadairspace. Da quanto segnalano i fan, l’uccello canterino condiviso nel video appare ad intermittenza anche sul sito della band.

Per chi volesse rivivere il periodo precedente alla sparizione del sito ufficiale, vi rimandiamo a web.archive.org, e se avete nostalgia anche dell’account Twitter della formazione è disponibile sul portale d’archivi una sua versione del 29 marzo. Gli indizi riguardo all’uscita del nuovo lavoro dei Radiohead risalgono a gennaio, quando alcuni utenti Reddit avevano speculato sulla sua imminente pubblicazione in seguito alla registrazione da parte di Yorke e co. della società Dawn Chorus LLP, rumors che sono aumentati dopo l’apertura di una seconda azienda, Dawnnchoruss Ltd. La band inizierà il tour a partire da maggio 2016; tra le date previste anche quella al Primavera Sound.

Per i dettagli vi rimandiamo a una notizia dedicata. Su queste pagine trovate discografia, ascolti e recensioni, nonché l’indiscrezione sul regista del loro nuovo videoclip e le dichiarazioni Brian Message.

UPDATE 3/5 13:00 condiviso un nuovo video via Instagram. Di seguito il widget.

UPDATE 3/5 17:00  il nuovo videoclip dei Radiohead è stato condiviso per lo streaming. Lo trovate in visione nella pagina dedicata.

A video posted by Radiohead (@radiohead) on

A video posted by Radiohead (@radiohead) on

3 Maggio 2016 di Edoardo Bridda
Leggi tutto
Precedente
The Edge degli U2 si è esibito all’interno della Cappella Sistina al Vaticano The Edge degli U2 si è esibito all’interno della Cappella Sistina al Vaticano
Successivo
James Blake svela l’artwork di “The Colour In Anything” James Blake svela l’artwork di “The Colour In Anything”

recensione

recensione

recensione

recensione

recensione

recensione

recensione

recensione

recensione

Altre notizie suggerite