Flaming Lips Sace Bubble
Stil video dello Space Bubble Show presso il Criterion di Oklaoma City, diffuso da Wayne Coyne via IG, 13 ottobre 2020.

“Space Bubble Concert”. I Flaming Lips lo stanno facendo davvero!

Testato il primo Space Bubble Show. Ed è un successo

I Flaming Lips si sono completamente dedicati agli Space Bubble Show al fine di garantire il distanziamento sociale durante i loro concerti dal vivo. Dopo la foto diffusa via Ig da Wayne Coyne della preparazione di spettacoli in questa modalità e il seguente concerto casalingo per la serie Tiny Desk Home Concert, con i membri della band rinchiusi nelle famose bolle, ora si è passati ai fatti.

Lo scorso 12 ottobre, presso il Criterion di Oklahoma City, Wayne e co. hanno girato un video promozionale in cui pubblico e band erano rinchiusi nelle space bubble sulle note del remix dance del brano Assassins of Youth, la cui versione originale è contenuta nell’ultimo album della band, American Head. Da quanto si può vedere dalle immagini condivise via IG dal frontman, non solo la cosa funziona e appare sicura, ma sembra anche molto divertente. Coyne ha inoltre postato l’apposita decalcomania per pavimenti con la scritta: «i Flaming Lips ti chiedono di indossare la mascherina quando non sei nella space bubble».

A confermare l’entusiasmo per la riuscita del primo test, è arrivata anche la foto degli attuali batteristi della band, Matt Duckworth e Nic Ley, (alias Brothers Griiin), accompagnata dalla didascalia «Sta succedendo davvero!», nonché quelle di alcuni fan che hanno immortalato l’evento. Di seguito alcuni streaming video e varie foto dei fan.

View this post on Instagram

A post shared by Wayne Coyne (@waynecoyne5) on

View this post on Instagram

⚪️It’s really happening!⚪️

A post shared by Brothers Griiin (@brothersgriiin) on

https://www.instagram.com/p/CGStwXSDsV2/

https://www.instagram.com/p/CGS2MKrl0_f/

In precedenza i Lips avevano presentato un simile live al Late Show di Colbert. Sulle nostre pagine potete leggere le recensioni dei sopracitati American Head e The Terror, entrambe firmate da Stefano Solventi, che ha anche curato uno speciale monografico dedicato al band.

Tracklist
  • 1 Will You Return / When You Come Down
  • 2 Watching the Lightbugs Glow
  • 3 Flowers Of Neptune 6
  • 4 Dinosaurs On The Mountain
  • 5 At The Movies On Quaaludes
  • 6 Mother I've Taken LSD
  • 7 Brother Eye
  • 8 You n Me Sellin' Weed
  • 9 Mother Please Don't Be Sad
  • 10 When We Die When We're High
  • 11 Assassins of Youth
  • 12 God and the Policeman (Feat. Kacey Musgraves)
  • 13 My Religion Is You
Flaming Lips
American Head