Recensioni

4

Prima fa il grosso e poi lo arrestano. Allora si prende male e il suo avvocato spiega che non è davvero un gangsta, solo che deve vendere i dischi. Così diventa amico dei federali e lo cambiano di prigione per non farlo stuprare da qualche cristone cattivo per davvero. Con una visibilità alle stelle e una credibilità non altrettanto solida, il primo album ufficiale di 6ix9ine spunta in rete e viene leakato. Lui (o chi per lui) allora da dietro le sbarre decide di farlo uscire comunque ufficialmente per non perderci troppi soldi. Grosso team produttivo costruito a tavolino alle spalle, un ospite per ogni traccia (12 su 13 contengono un feat. più o meno altisonante, per il dettaglio c’è la pagina album), copertina improponibile e chiare ambizioni da mainstream: lo sbudargiamento d’immagine di Hernandez è fin troppo sbandierato per non suscitare almeno una punta di compassionevole simpatia. 

Il disco scozza un po’ di tutto tra (per lui) vecchio – le sbraitate su tappeti crunk-bit (STOOPID) o di trap ipertrofica (TATI e WONDO) – e nuovo: orecchiabilità versante caraibico, voco-trap e banalità assortite. Si perde in nebbie soporifere (la narcolettica FEFE con la Minaj, con rime freschissime come «eeny meeny miney moe»), sculetta blando tra chitarrine liofilizzate (TIC TOC) e dancehall surgelata post build-up di matrice EDM (KIKA). Viene mangiato vivo dagli ospiti nella sfocatissima MAMA (d’altronde parliamo di Kanye e ancora la Minaj), e dà il meglio quando è spalmato su un beat boom-bap minimal e decorticato a sua immagine e somiglianza (KANGA). Il peggio arriva con i due inqualificabili numeri dancehall smaccatamente in odor di Despacito (BEBE e MALA), ma anche il numero intimista FEEFA – preso in prestito da XXXTentacion – risulta abbastanza imbarazzante anzichenò. 

Insomma poco o nulla di più di una serie di carte da parati, magari anche di discreta fattura, ma tutte estremamente risapute, e null’altro da dire se non fare «PEM PEM» col dito sul grilletto (della pistola giocattolo placcata oro). Lui è pronto per essere dato in pasto all’heavy rotation (se nessuno lo ammazza o lo chiude per sempre in galera prima) e noi possiamo anche passare oltre. Va bene così.

Voti
Amazon

Ti potrebbe interessare

Le più lette