Mr. Oizo (FR)

Biografia

Quentin Dupieux aka Mr. Oizo (da pronunciarsi /uazo/, storpiatura di “oiseau” = uccello) è una delle figure storiche dell’ambito electro-techno sbrigativamente definito “French touch”, del quale ha sempre rappresentato il lato più folle e inventivo, caratterizzato da un surreale sense of humour. Nato a Parigi il 14 aprile 1974, Dupieux si è sempre considerato più filmmaker che musicista. Dopo essersi fatto le ossa nella casa di produzione dei video di Michel Gondry, debutta come regista nel 1996, quando Laurent Garnier gli commissiona un video-cortometraggio per due suoi brani (The Hoe e Crispy Bacon), e poi l’anno seguente un altro divertente video per Flashback (tracce tutte confluite nell’album 30).

Nel 1997 esce per FCom, l’etichetta di Garnier ed Eric Morand, il primo 12” firmato Mr. Oizo (#1). Segue nel 1998 M-Seq, dal video e dai suoni del quale prenderà forma l’anno dopo il maggior successo del transalpino: il suo coinvolgimento, come regista e autore della musica, per la serie di spot pubblicitari per la Levi’s aventi come protagonista Flat Eric, il pupazzo giallo muppettsiano creato dalla Jim Henson’s Creature Shop (e che rimarrà nel tempo una sua costante iconografica) segnerà definitivamente la sua carriera. Nell’aprile del 1999 Flat Beat è al primo posto in UK e in altre chart internazionali (anche in Italia), e verrà poi inserita come bonus track nel primo album di Mr. Oizo, Analog Worms Attack, pubblicato nell’ottobre del 1999 da FCom, che rimarrà fino al 2006 la sua etichetta di riferimento. Dopo una serie di singoli e di remix (per Alex Gopher, Herbert, AIR tra gli altri), sempre per la label di Garnier uscirà nel 2005 il secondo album di Mr. Oizo: il geniale e frammentato Moustache (Half A Scissor), una sorta di cut up burroughsiano applicato alla house. Definito “inascoltabile” dai capi della FCom, verrà poi ripubblicato nel 2011 dalla Brainfeeder di Flying Lotus.

Dal 2007 Dupieux firma per Ed Banger, una delle label di riferimento per l’elettronica francese del secondo millennio (Cassius, Justice, DJ Mehdi…): la prima uscita è il 12” Transexual, dedicato a Walter/Wendy Carlos. Per l’etichetta di Pedro Winter Dupieux pubblica, tra gli altri, gli album Lambs Anger (2008, “la summa del pensiero french rave dal padrino del recupero ’90” secondo il nostro M. Braggion) e Stade 2 (2011), e le colonne sonore dei suoi balzani lungometraggi a basso costo (Steak, 2007, in collaborazione con Sébastien Tellier e SebastiAn; Rubber, 2010, con Gaspard Augé dei Justice ; Wrong, 2012, con Tahiti Boy; Wrong Cops – il film è uscito nel dicembre 2013, l’album nel febbraio 2014 – in realtà un vero e proprio doppio Best Of del periodo Ed Banger con inediti e la partecipazione di Marilyn Manson – presente anche come attore nel film – per il brano Solid). Gli EP Stade 3 (2012) e Amicalement (2013) sono disponibili per il free download sul bellissimo sito di Mr. Oizo.

Tra le collaborazioni di Dupieux vanno ricordate quella, interna al mondo Ed Banger, con la starlette Uffie (culminata negli interventi in Sex Dreams And Denim Jeans), e il progetto in duo con Boys Noize a nome Handbraekes, che finora ha dato luogo a due EP pubblicati per l’etichetta di Alexander Ridha (#1 del 2012 e #2 del maggio 2014 ).

Nel novembre del 2014 Mr. Oizo, pubblica con la Brainfeeder di Flying Lotus un nuovo album: The Church. Nella nostra recensione se ne parla come di un disco che “ci riporta beatamente indietro ai tempi in cui EDM non era ancora un insulto“.  Quasi due anni dopo, il 30 settembre 2016, torna a casa Ed Banger per All Wet, album pieno zeppo di collaborazioni (Peaches, Boys Noize, Phra/Crookers, Skrillex, Siriusmo, Charli XCX…).

Leggi tutto

Altre notizie suggerite