Sexto ‘Nplugged 2018

Dal 26 giugno al 7 agosto 2018

Precedente
Astro Festival 2018 Astro Festival 2018
Successivo
Prato è Spettacolo 2018 Prato è Spettacolo 2018

Info

Si svolge a Piazza Castello a Sesto al Reghena (PN), tra giugno e agosto 2018, la tredicesima edizione di Sexto ‘Nplugged. Dopo aver annunciato il live dei Mogwai (9 luglio) e quelli di Rhye (7 agosto) e Interpol (26 giugno), a completare il cartellone artistico sono il produttore e artista concettuale Pantha Du Prince (Ft. Bendik HK) e gli americani Son Lux, entrambi sul palco domenica 15 luglio.

Il programma completo

Il 9 luglio sono proprio “i pionieri del post-rock” a scatenare il borgo friulano più bello d’Italia: i Mogwai. Ventidue anni di carriera alle spalle e una produzione musicale di nove album in studio, tredici EP, due album di remix, due live album e quattro compilation. Lo scorso settembre hanno pubblicato Every Country’s Sun, recensito su queste pagine da Tommaso Iannini.

Domenica 15 luglio invece è in serbo uno spettacolare doppio live: Pantha Du Prince (Ft. Bendik HK) e gli americani Son Lux. Hendrik Weber, già compositore, produttore e artista concettuale di successo debutta come Pantha du Prince nel 2002 con Nowhere e due anni dopo pubblica il suo primo album studio Diamond Dazema. Ma è con The Bliss, la seconda opera discografica (2007) che conquista definitivamente la critica. Con la leggendaria etichetta londinese Rough Trade Records registra Black Noise che gli fa vincere il prestigioso premio della critica tedesca “Eco”; seguono Elements of Light (con The Bell Laboratory, 2013) e The Triad, l’ultimo lavoro che risale al 2016, caratterizzato dal tipico sound tecno-elettronico tedesco e dagli immancabili tintinnii di campane, campanellini e carillon dell’amico Bendik Kjeldsberg che lo affiancherà proprio sul palco di Sexto’Nplugged. Il progetto Son Lux nasce nel 2008 da Ryan Lott, artista tra le voci autoriali più interessanti degli ultimi anni, a cui si sono uniti nel 2015 il chitarrista Rafiq Bathia e il batterista Ian Chang. Capaci di un sound al di là di ogni genere e classificazione, un post-pop di alto livello che, con sei album alle spalle non smette di stupire. L’ultimo disco di studio, Brighter Wounds, pubblicato a febbraio da City Slang, mostra la piena maturità di Ryan Lott, sia come songrwriter che come arrangiatore.

E sarà un’altra esclusiva nazionale a completare il cartellone artistico di Sexto ‘Nplugged, con i Rhye il 7 agosto. Dall’acclamato album d’esordio Woman (2013), il cui primo singolo Open ha registrato oltre 49 milioni di stream su Spotify e The Fall superato i 28 milioni, con sold out nei teatri e locali di tutto il mondo e partecipazioni a festival come Coachella e Pitchfork Music Festival, i Rhye tornano ad impressionare critica e pubblico. Si chiama Blood e, in sede di recensione, la nostra Eleonora Orrù l’ha definito «più di un’opportunità di ascolto e il giusto tempo per sedimentarsi e svelarsi in tutta la sua sottile sensibilità».

 

Leggi tutto

Altre notizie suggerite