Eminem: “Il mio album non è per gli schizzinosi”

Dire che il nuovo album di Eminem, Music to be Murdered By, pubblicato poco più di una settimana fa, stia facendo discutere è un eufemismo. Subito dopo la sua uscita, il rapper è stato accusato di mancanza di rispetto nei confronti delle vittime dell’attentato al concerto di Ariana Grande a Manchester del 22 maggio 2017 che uccise 23 persone. Motivo delle critiche, il testo del brano Unaccommodating, che in un passaggio recita: «I’m contemplating yelling “bombs away” on the game / Like I’m outside of an Ariana Grande concert waiting» (Sto pensando di urlare “bomba” durante lo show, come se fossi fuori da un concerto di Ariana Grande in attesa, ndSA).

In una dichiarazione resa alla BBC, il sindaco della città inglese aveva detto: «È offensivo senza motivo e profondamente irrispettoso verso le famiglie e tutte le persone colpite». Anche Elkan Abrahamson, avvocato di alcune delle famiglie di coloro che hanno perso la vita allo show, non era stato tenero: «Eminem è un traditore del suo talento; questo è irrispettoso, ingiustificato e inutilmente crudele». Così come la madre di Martyn Hett, una delle vittime aveva scritto su Twitter: «Sembra che si stia approfittando della fama di Ariana Grande e Justin Bieber, dicendo cose sgradevoli su altre celebrità. Per niente intelligente. Completamente inutile. E prima che tutti i fan di Eminem si avventino su di me, non mi interessa e non mi farò coinvolgere».

Ora, il rapper del Missouri si difende e in una lettera postata sempre a mezzo Twitter ha detto: «Caro ascoltatore, nel meraviglioso mondo di oggi, l’omicidio è diventato un luogo comune al punto che – come società – ne siamo allo stesso tempo ossessionati e affascinati. Allora ho pensato perchè non ne facciamo uno sport, e magari uccidere a tempo? Così, prima di sparare le vostre sentenze, permettetemi di spiegare. Quest’album non è per gli schizzinosi. Se siete facili a scandalizzarvi o a impressionarvi per le urla di chi viene assassinato, questa potrebbe non essere la raccolta per voi. Certe raccolte sono pensate per scuotere le coscienze, il che può anche causare azioni positive. Purtroppo, però, l’oscurità è calata su di noi. La morte di cui si parla qui non è letterale, nè piacevole. Queste strofe sono pensate per le menti più sottili. Per le vittime di quest’album, che possiate riposare in pace. Per tutti gli altri, fatemi il favore di ascoltare più attentamente la prossima volta. Buonanotte!».

Music to be Murdered By è stato pubblicato a sorpresa venerdì 17 gennaio. Dr. Dre è accreditato in alcuni dei venti brani e al solito il disco è stracolmo di ospiti che vanno dal compianto Juice WRLD a Black Thought, da Q-Tip a Ed Sheeran, da Young M.A a Anderson .Paak. Assieme all’album è stato condiviso anche il clip relativo all’estratto Darkness, traccia numero nove in scaletta, con chiaro messaggio contro le attuali leggi statunitensi che regolamentano il porto d’armi. Inoltre, particolarità del brano No Regrets sono le mezze scuse rivolte a Earl Sweatshirt e Tyler, the Creator, entrambi presi di mira nel sopracitato Fall.

Su SA trovate varie notizie riguardo a Eminem, compreso il suo recente freestyle registrato dal vivo allo Shelter di Detroit e tutto ciò che riguarda Kamikaze, il precedente lavoro, che è stato recensito su queste pagine da Luca Roncoroni (a proposito, vi ricordate il polverone alzato da Fall?). Ricordiamo inoltre che, secondo un report di fine anno stilato dalla music technology company BuzzAngle Music, Eminem è stato l’artista che ha totalizzato il maggior numero di album venduti nel 2018 all’interno del mercato statunitense.

25 Gennaio 2020 di Valerio Di Marco
Leggi tutto
Precedente
COLAPESCEDIMARTINO. Due nuovi brani in streaming tratti dall’atteso album “I Mortali” COLAPESCEDIMARTINO. Due nuovi brani in streaming tratti dall’atteso album “I Mortali”
Successivo
Quentin Tarantino: “La mia guerra contro i film Marvel e Star Wars” Quentin Tarantino: “La mia guerra contro i film Marvel e Star Wars”

recensione

recensione

recensione

recensione

artista

Altre notizie suggerite