Bob Dylan nel video promozionale di "Subterranean Homesick Blues"

“Going Electric”. Stop al biopic su Bob Dylan con Timothée Chalamet

La pellicola sarebbe stata accantonata, almeno per il momento, a causa della pandemia di coronavirus attualmente in corso...

Lo scorso gennaio vi avevamo comunicato che il regista James Mangold, già apprezzato dietro la macchina da presa per film come Walk the Line – Quando l’amore brucia l’anima, Logan e Le Mans ’66 – La grande sfida, era al lavoro su un biopic incentrato su Bob Dylan dal titolo Going Electric. Ebbene, stando a quanto rivelato dal direttore della fotografia Phedon Papamichael, incalzato nel corso della promozione del film Il processo ai Chicago 7, la pellicola sarebbe stata accantonata, almeno per il momento, a causa della pandemia di coronavirus e dell’emergenza sanitaria in corso.

Sono contento che siano piaciuti [Il processo ai Chicago 7 e Le Mans ’66, ndSA]. Sono entrambi film ambientati nello stesso periodo. Non ricordo cosa stavo facendo prima di questo. Ah sì, stavo per fare quello di Bob Dylan con James Mangold. Ma poi non abbiamo fatto più nulla e Timothee Chalamet non ha potuto recitare in Going Electric. Sarebbe stata la mia terza pellicola di fila ambientata negli anni sessanta. Non possiamo farlo però, per lo meno non ora perché sarebbe tosto da fare col COVID-19 di mezzo perché sarebbe tutto ambientato in questi piccoli club pieni di comparse in costume, con un sacco di trucco e parrucco. Ergo il nostro prossimo progetto sarà Indiana Jones 5, sempre con Mangold ovviamente.

Tracklist