Iacopo Incani, in arte IOSONOUNCANE, foto per la stampa (2019)

Iosonouncane tornerà nel 2020?

Una misteriosa scritta condivisa via social preannuncia novità per Iosonouncane. Che IRA sia il titolo del nuovo album successore di “Die” pubblicato ormai un lustro fa?

Il 2020 potrebbe segnare il ritorno discografico di Iosonouncane, il fortunato progetto del cantautore sardo Jacopo Incani. Sui suoi profili social – vi riportiamo alcuni post di seguito – è comparsa oggi una grafica, con il titolo IRA a sovrastare un mucchio di lettere sovrapposte e incomprensibili, che sembra preannunciare novità in arrivo da parte dell’artista. Ancora non sappiamo se si tratti della copertina del nuovo album, atteso a circa cinque anni da Die, il lavoro che ha consacrato Iosonouncane come uno dei più ispirati protagonisti della scena italiana contemporanea. Il singolo estratto Stormi è stato decretato di recente disco d’oro per il download digitale dalla FIMI, che in collaborazione con GfK, rileva le vendite dei prodotti fisici e delle singole tracce online e ufficializza le certificazioni di vendita di ogni singola registrazione musicale pubblicata e venduta in Italia.

L’ultimo lavoro di Incani è stata la colonna sonora del documentario Marghe e Giulia, crescere in diretta, diretto da Alberto Gottardo e Francesca Sironi e trasmesso su Sky. Su SA potete trovare le recensioni e lo streaming della discografia, comprendente anche lo split con i Verdena (lo Split EP del 2016, recensito da Luca Roncoroni). Di recente, il musicista sardo è stato impegnato in tour per la presentazione dell’ultimo album di Dino FumarettoComa (recensito a febbraio da Fabrizio Zampighi). Della recensione del sopracitato DIE si è occupato sempre Fabrizio Zampighi.

Posted by IOSONOUNCANE on Tuesday, December 10, 2019

Tracklist
  • 1 Tanca
  • 2 Stormi
  • 3 Buio
  • 4 Carne
  • 5 Paesaggio
  • 6 Mandria
Iosonouncane
Die