Weekend discografico. Ascolta i singoli di Calcutta, Morgan, Manu Chao e altri

Weekend intenso dal punto di vista delle uscite discografiche, di seguito una serie di singoli condivisi per lo streaming in queste ore, mentre in un post dedicato trovate le uscite in formato album e EP.

Estratto a quanto pare dal disco d’inediti annunciato tempo fa Musica Sociale/Musica Sentimentale, Per Per Sempre è il nuovo singolo di Morgan. Il brano, che cita Time degli Alan Parsons Project (a proposito, ascoltato il nuovo disco di Parsons?), è stato presentato durante la semifinale di The Voice, il talent show di Rai2 che lo vede tra i giudici (assieme a Elettra Lamborghini, Gué Pequeno e Gigi D’Alessio). Se Castoldi dovesse far uscire il sopracitato lavoro romperebbe un silenzio discografico durato più di dieci anni: escludendo il progetto Italian songbook, il suo ultimo album Da A ad A è del 2017, mentre l’inedito precedentemente condiviso – In questo modo – è uscito a dicembre dello scorso anno in occasione del suo 46° compleanno.

Anche Calcutta, sulla scorta del tour estivo in partenza a giugno, pubblica un nuovo singolo. E’ una serenata old style dalle tinte cinematografiche. Si intitola Due Punti e si tratta del primo inedito da Evergreen, la cui recensione su queste pagine è stata curata da Stefano Solventi.

Ancora Clandestino? Sì Manu Chao ne presenta una nuova versione con il feat. di Calypso Rose. L’originale è contenuto nell’omonimo album (il suo primo in studio) del 2000. Con la canzone a far notoriamente alcuni riferimenti al vecchio gruppo del musicista, i Mano Negra

Due nuovi brani anche per i sempre su di giri !!! (Chk Chk Chk). L’ultimo album – Shake the Shudder – risale al 2017. E parliamo di tossica hard house (UR Paranoid) e di numeri che ricordano da vicino l’esplosiva miscela bass + funk dei Chemical Brothers (Off The Grid). Il tutto ovviamente con il tiro funky della casa.

Neanche lo zio  trap di Atlanta se ne sta fermo. Gucci Mane assolda Justin Bieber per Love Thru The Computer, un numero da scazzo estivo in ricongiunzione 90s con tanto di soul sample velocizzati à la Kanye West (quello della trilogia dell’orsacchiotto, non quello di oggi). L’odiosa popstar di suo ci mette la consueta dose di saccarina autotune senza invadere troppo le strofe dell’uomo. Un po’ telefonato ma piacevole.

Cardi B di recente ha dovuto spostare alcune date del tour per via di complicazioni dovute alla chirurgia estetica. Nel frattempo se ne esce con questo breve brano – Press – due minuti di retorica gansta con “bitch” pronunciati come noccioline.

Albert Hammond jr., chitarrista degli Strokes, torna a farsi vivo a qualche mese dalla pubblicazione di Fast Times con il singolo More To Life. Entrambe le canzoni faranno parte del nuovo album, che per adesso ancora non ha né un titolo né una data d’uscita. Del pezzo esiste anche un video ottenuto da vecchi girati VHS del musicista con Jason Ritter protagonista.

Singolo postumo per Charles Bradley. Lucifer parla di Obama alla fine della sua presidenza. Black Velvet, l’album – anch’esso postumo – dell’iconico soul singer usciva lo scorso anno.

Infine a nemmeno un anno dal suo secondo album El Mar Querer, ROSALÌA ha presentato un nuovo brano dal titolo Aute Cuture, sempre prodotto da El Guincho e scritto dall’autrice Leticia Sala. Trovate il videoclip nella pagina dedicata mentre di seguito in streaming c’è Never Really Over, il nuovo (inutile) brano di Katy Perry scritto assieme a Zedd.

31 Maggio 2019 di Edoardo Bridda
Leggi tutto
Precedente
“Then It Fell Apart”: dopo la polemica, Moby annuncia che sparirà per un po’ (e cancella il tour di presentazione del libro) “Then It Fell Apart”: dopo la polemica, Moby annuncia che sparirà per un po’ (e cancella il tour di presentazione del libro)
Successivo
Beastie Boys. In visione il documentario “Still Ill: 25 Years of Ill Communication” Beastie Boys. In visione il documentario “Still Ill: 25 Years of Ill Communication”

artista

artista

artista

artista

artista

artista

recensione

album

Altre notizie suggerite