Bono, The Edge, Glen Hansard, Damien Rice improvvisano un live per beneficenza

La vigilia di natale, Bono, The Edge, Glen Hansard, Damien Rice e altri musicisti si sono dati appuntamento all'annuale cerimonia di beneficenza organizzata dal Gaiety theatre di Dublino. Eseguiti standard natalizi ma anche due particolari cover di “Faith” (George Michael) e “Creep” dei Radiohead

La vigilia di natale, Bono, The Edge, Glen Hansard, Damien Rice e altri musicisti si sono dati appuntamento a Grafton Street in occasione dell’annuale cerimonia di beneficenza organizzata dal Gaiety theatre di Dublino allo scopo di raccogliere fondi per i senza tetto della città. Gli homeless in Irlanda sono una questione seria, sul territorio nazionale sono circa diecimila e 4000 di loro sono minori. Scopo della raccolta è il finanziamento di moduli abitativi per i più disagiati.

All’interno del set improvvisato, del repertorio degli U2 è stata eseguita Love is bigger than anything in its way (da Songs of Experience) e naturalmente non potevano mancare standard natalizi come Christmas (Baby please come home) di Darlene Love (1963), in versione corale, O Holy Night e O Night Divine. Particolarità della serata: Rice che si è cimentato in una cover (rallentata) di Creep dei Radiohead e Hansard con il classico Faith di George Michael.

Sulle nostre pagine trovate due ampi resoconti sul recente poker di concerti italiani degli U2 tenutosi al Mediolanum Forum di Assago lo scorso ottobre: il primo, riguardante le date dell’11 e 12 ottobre, e il secondo, avente a oggetto quelle del 15 e 16. Inoltre, sempre su SA, trovate entrambe le recensioni dei succitati ultimi due album degli U2, ovvero proprio Songs of Experience (recensito da Massimo Padalino) e Songs Of Innocence (recensito da Stefano Solventi), oltre all’approfondimento classic dedicato a Joshua Tree (ma non solo). In arrivo per gli U2 c’è infine un film-concerto sul The Joshua Tree Tour 2017.

Tracklist