Jon Hopkins esegue al piano la cover della composizione di Angelo Badalamenti, “Laura Palmer’s Theme”

Jon Hopkins ha condiviso sul proprio profilo Facebook un video diretto da Dan Tombs in cui esegue una cover al pianoforte del Laura Palmer’s Theme, celebre composizione di Angelo Badalamenti realizzata per Twin Peaks. Il producer britannico ha inoltre rivelato alcune novità sullo stato dell’arte del nuovo album in fase di lavorazione: «Sto davvero provando ad accelerare i tempi e pare che l’opera stia finalmente iniziando a prendere forma». Jon Hopkins è atteso in Italia per due dj set previsti all’interno dello Spring Attitude e al Circolo Magnolia.

A proposito della serie tv cult diretta da David Lynch, nella giornata di ieri, 11 maggio, Showtime Network ha pubblicato un nuovo teaser trailer dell’attesissima terza stagione, dove troviamo vecchi e nuovi volti del telefilm. Lo show sarà composto da 18 episodi della durata di un’ora ciascuno e i primi due saranno proiettati in anteprima internazionale al Festival di Cannes. Sempre Showtime ha commissionato a due artisti la realizzazione di un’installazione 3D della celebre Loggia Nera.

Su SA trovate un monografico dedicato a Jon Hopkins, un’intervista datata 2013 e le recensioni di Insides, Seven Gulps of Air, Diamond Mine, Immunity, Late Night Tales e Asleep Versions. Di seguito il video con la cover del Laura Palmer’s Theme.

Jon Hopkins – Twin Peaks / Laura Palmer's Theme

Thanks for being patient while I work on my next record. I'm trying to really push it with this one, and it's finally starting to take shape. In the mean time I did a piano cover of Laura Palmer's Theme from Twin Peaks.Thanks to Dan Tombs for filming.

Posted by Jon Hopkins on Friday, May 12, 2017

12 Maggio 2017 di Daniele Rigoli
Leggi tutto
Precedente
Jane Weaver. Il video di “Did You See Butterflies?” in esclusiva italiana Jane Weaver. Il video di “Did You See Butterflies?” in esclusiva italiana
Successivo
Prince. In streaming l’inedito “Our Destiny/Roadhouse Garden” Prince. In streaming l’inedito “Our Destiny/Roadhouse Garden”

recensione

artista

recensione

album

Altre notizie suggerite