3.15.20
Mar
22
2020
Precedente
Unreleased Classics Vol​.​1 2002 – 2003 Skream - Unreleased Classics Vol​.​1 2002 – 2003
Successivo
Purple Moonlight Pages R.A.P. Ferreira - Purple Moonlight Pages

Info

Pubblicato a sorpresa il 22 marzo 2020 via Wolf+Rothstein/RCA, 3.15.20 è l’album di Childish Gambino che segue a quattro anni di distanza Awaken, My Love!. Il disco era finito in rete il 15 marzo con sito dedicato poi rimosso – donaldgloverpresents.com – e un misterioso beneplacito del manager dell’artista Fam Rothstein, a sua volta rimosso. Ora apprendiamo che l’album s’intitola con quella data (negli Stati Uniti il mese viene indicato dopo il giorno) e, contrariamente a quanto era sembrato all’inizio, è firmato ancora una volta Childish Gambino e non Donald Glover (in passato l’artista aveva dichiarato di volerlo dismettere).

Confermati dunque gli ospiti già trapelati, ovvero 21 Savage (12.38.) e Ariana Grande, ai quali si aggiungono, leggiamo su Pitchfork, Ludwig Göransson (19.10, 32.22, 42.26, 47.48), Khadja Bonet (12.38), il figlio di Glover, Legend (47.48) e Peaches Monroee (35.31). Confermata inoltre la presenza del già noto singolo Feels Like Summer (42.26). Particolarità della release, condivisa sulle principali piattaforme di streaming: le tracce – tranne due eccezioni Algorhythm e Time – prendono il minutaggio progressivo della tracklist man mano che vengono elencate. Dunque la quarta traccia, che inizia al minuto 12.38, è intitolata 12.38 e così via fino all’ultima, 53.49 che chiude una scaletta che conta su 57 minuti complessivi.

Come detto, il precedente album pubblicato da Glover sotto l’alias di Childish GambinoAwaken, My Love! – risale al 2016, mentre per quanto riguarda Atlanta, la cui ultima stagione è andata in onda a maggio del 2019, FX ne ha confermato il ritorno per il 2021. Nel frattempo Glover ha partecipato in veste di attore, assieme a Rihanna, a Guava Island, il film girato a Cuba e diretto da Hiro Murai. La pellicola è stata condivisa per lo streaming su Amazon Prime Video lo scorso anno. Ricordiamo inoltre che il poliedrico musicista e attore ha fatto parte del cast di Solo: A Star Wars Story e ha dato la voce a Simba nel remake Disney de Il Re Leone.

di Edoardo Bridda

Altre notizie suggerite