Weekend di pubblicazioni discografiche e streaming con Kendrick Lamar, Actress e altri

Dopo settimane ricche di pubblicazioni culminate nell'ultimo weekend con il lancio di una manciata di dischi che probabilmente ci ritroveremo nelle liste di fine anno, il venerdì che precede la Pasqua segna una brusca e prevedibile battuta d'arresto nel numero delle uscite, ma non nella qualità

Dopo settimane ricche di pubblicazioni culminate nell’ultimo weekend con il lancio di una manciata di dischi che probabilmente ci ritroveremo nelle liste di fine anno (vedi Pure Comedy di Father John Misty o l’omonimo di Arca ma non solo), il venerdì che precede la Pasqua segna una brusca e prevedibile battuta d’arresto nel numero delle uscite, ma non nella qualità. Il weekend sarà infatti ricordato per Damn, il nuovo lavoro di Kendrick Lamar di cui è disponibile sia lo streaming sulle principali piattaforme digitali sia la copiosa lista di ospiti e credit tra i quali segnaliamo Rihanna, U2 e James Blake.

In seconda battuta c’è il ritorno del producer elettronico Actress. Il suo AZD è già stato marchiato Top Album su queste pagine e descritto – in sede di recensione – come «una personale quadratura tra clubbing sperimentale, autobiografismo e ricerca concettuale». Altre due uscite di peso tra quelle pubblicate in questo fine settimana portano i nomi della formazione r’n’b Little Dragon e della cantautrice Lisa Mitchell, le cui recensioni dei rispettivi album – Season High e Warriors – sono già disponibili su queste pagine tramite i collegamenti agli album sopracitati.

Sul lato elettronica, da segnalare c’è senz’altro Malumz, il disco che segna il debutto sulla media distanza di Nan Kolè (recensione in uscita domani), producer romano ora residente a Londra, figura tra le più importanti nel diffondere il genere sudafricano gqom nel mondo, nonché fondatore della valida label dedicata Gqom Oh!. Si presenta molto bene, inoltre, Miracle Steps (Music from the Fourth World 1983 – 2017), che, come recita il titolo è una compilation che intende espandere l’universo sonoro dietro alle esplorazioni di Jon Hassell dei primi anni ’80 attraverso una selezione di pubblicazioni che ripercorrono quasi quattro decenni.

Per una panoramica generale sulle uscite da oggi ai prossimi mesi vi rimandiamo come sempre alla pagina dedicata In Uscita (disponibile anche dal menù di navigazione e in visione solo per utenti desktop). Se volete, potete consultare anche le notizie relative alle uscite del 7 aprile, 31 marzo, 24 marzo, 17 marzo, 10 marzo, 3 marzo, 24 febbraio, 17 febbraio, 10 febbraio, 27 gennaio e 3 febbraio e, come sempre, trovate l’ascolto Spotify, assieme ad ulteriori informazioni, nelle pagine che abbiamo dedicato a ciascun disco.

Tracklist