Weekend di pubblicazioni discografiche e streaming: Haim, Toro Y Moi, Melvins e altri

NB: salvo quando diversamente indicato, trovate l’ascolto Spotify di ogni disco citato nella relativa pagina album. 

Vi segnaliamo solo una decina di uscite per questo fine settimana estivo, ma di buon livello. Decisamente meno rispetto alle scorse settimane o anche solo allo scorso weekend, in cui vi avevamo consigliato i dischi di Beach HousePublic EnemyWashed Out e una manciata di altre pubblicazioni. Sicuramente erano attesi i Broken Social Scene – magari non come le Haim, per le quali si è animata una discreta campagna promozionale – e il loro ritorno, nelle parole di Fernando Rennis, è di quelli che testimoniano una formazione nel pieno delle forze, anche grazie agli ospiti coinvolti, tra cui ricordiamo la brava Feist. Parliamo del resto degli alfieri della nuova musica indipendente nata sotto la foglia d’acero negli anni ’00 assieme ai più famosi Arcade Fire, e di un disco, Hug Of Thunder, che diversamente dalla virata dance di Butler e co., ritorna sui crescendo e sulle coralità che hanno reso riconoscibile la proposta della band negli anni Zero. Insomma, i BSC si muovono bene nel loro campo, proprio come il terzetto formato dalle sorelle Danielle, Este ed Alana sembra padroneggiare certo pop post-Hanson nel secondo album Something to Tell You.

Spaziando un po’ a livello di generi, abbiamo un’altra buona conferma, rappresentata dall’album dei Public Service Broadcasting dedicato a un omonima location britannica, Every Valley. Al solito, la band si muove all’interno di un patchwork sonoro fatto di sonorità post rock, elettroniche e campionamenti da materiale informativo proveniente da radio e radiogiornali d’epoca, per quello che rappresenta un immersivo oltre che visivo concept album (recensione di Eleonora Orrù). Di filata, in un campo a lui congeniale – con nostalgie 80s e 90s al seguito – segnaliamo il ritorno di Toro Y Moi, che con Boo Boo dichiara conclusa la parentesi 70s psych jazz sperimentata con il disco edito assieme ai Mattson 2 Star Stuff (recensione di Edoardo Bridda). Spostandoci sul territori più maschi e chitarristici, il fine settimana segna il ritorno in pompa magna dei Melvins con il primo doppio album della carriera. Intitolato A Walk With Love and Death, il disco si compone della colonna sonora di un corto diretto da Jesse Nieminen, Love, e di un nuovo album della formazione, Death. La band lo promuoverà dal vivo a ottobre al Live Club di Trezzo Sull’Adda (MI).

Per quanto riguarda l’elettronica, segnaliamo il ritorno in formato 12” di Untold con il frastagliato HEK029, quello degli Akkord (e di una nuova vivisezione sul cadavere del rave) con RCVR / XMTR, e il prezioso album collaborativo di Bjørn Torske e Prins Thomas su Smalltown Supersound, Square One. Non ultimo, Nina Kraviz pubblica sulla personale трип l’EP Pochuvstvui (recensione di Daniele Rigoli). Sul versante cantautrici un sicuro spot se lo merita il disco “latino” di Lucy Rose, ovvero Something’s Changing, descritto da Beatrice Pagni in sede di recensione come un «ascolto fragrante, una meraviglia cantautorale barocca e decadente, dove i colori trionfano maturi e fulgidi»· In coda, doveroso segnalare anche il ritorno dei Black Grape con Pop Voodoo. Per chi se lo fosse scordato, la formazione era nata nel 1990 e comprendeva, tra gli altri, ex membri degli Happy Mondays, ovvero Shaun Ryder e Mark “Bez” Berry. In questo ritorno a vent’anni da Stupid Stupid Stupid, a produrre pare siano rimasti proprio loro due. Tra le uscite vi ricordiamo infine 2 Mics & The Truth: Unplugged & Unhinged in America, un live album dei Violent Femmes, descritto nella press come una «raccolta di classici riarrangiati, brani suonati dal vivo per la prima volta, richieste spontanee e varie improvvisazioni» (NB non è presente su Spotify) e l’EP a sorpresa di DJ Shadow intitolato The Mountain Has Fallen che contiene due buoni brani già editi ovvero la collaborazione con Nas (Systematic, la traccia era già nota per la sua inclusione nella soundtrack dell’ultima stagione di Silicon Valley) e Danny Brown (Horror Show). Last but not least, dal nuovo EP dei ColdplayKaleidoscope in uscita la prossima settimana – è stato condiviso per lo streaming il videoclip del brano, prodotto da Brian Eno, A L I E N S.

Per una panoramica generale sulle uscite da oggi ai prossimi mesi vi rimandiamo come sempre alla pagina dedicata In Uscita (disponibile anche dal menù di navigazione e in visione solo per utenti desktop). Se volete, potete consultare anche gli editoriali relativi alle uscite del 30 giugno23 giugno16 giugno9 giugno2 giugno26 maggio19 maggio12 maggio5 maggio28 aprile21 aprile14 aprile7 aprile31 marzo24 marzo17 marzo10 marzo3 marzo24 febbraio17 febbraio10 febbraio27 gennaio e 3 febbraio.

Tracklist