Weekend di pubblicazioni discografiche e streaming. Ascolta gli album di Angel Olsen, Taylor Swift, Dillon, Yung Lean e altri

Ristampe di dischi iconici (Metallica e R.E.M.), il nuovo Taylor Swift (che non è in streaming) ma soprattutto una manciata di pubblicazioni di nicchia dal sicuro interesse (e qualche delusione) nel nostro consueto editoriale del venerdì

NB: salvo quando diversamente indicato, trovate l’ascolto Spotify di ogni disco citato nella relativa pagina album.

E così novembre entra nel vivo e già sulle colonne della stampa specializzata inizia a calare l’ombra dei riepiloghi di fine anno che, anche questa volta, arriveranno come gli addobbi natalizi …troppo presto. Il climax del resto è quello: spuntano i greatest hits, vedi i Tears For Fears con Rule The World (Greatest Hits) del quale vi avevamo fatto ascoltare un nuovo singolo, e sugli scaffali dei negozi di dischi arrivano, strategicamente, le ristampe di importanti album che per le rispettive band hanno rappresentato le classiche pietre d’angolo e che negli anni si sono rivelati quei classici che effettivamente sono: parliamo da una parte di Master of Puppets [Reissue 2017] dei Metallica (che per una buona fetta di fan è IL disco della band) e di Automatic for the People dall’altra, che festeggia i suoi primi 25 anni ed è l’album che contiene Everybody Hurts e l’altrettanto splendida Nightswimming per capirci. Piccola parentesi a proposito di quest’ultima traccia: doveroso segnalarvi la pubblicazione della versione integrale del suo videoclip (con le scene di nudo all’epoca censurate).

Del resto, per parlare sul serio di dischi mainstream con l’assist diretto al regalo natalizio dovremo aspettare ancora un po’, ovvero il 1 dicembre, quando verranno pubblicati gli album degli U2 (Songs of Experience) e di quello che è tornato-a-chiamarsi-Jovanotti (Oh, vita! di cui oggi è uscito il singolo). Sono scelte telefonate, valide tanto più oggi che non si vendono più tanti dischi quanti se ne vendevano anche solo nell’anno d’uscita del sopracitato disco di Michael Stipe e co; scelte che immaginavamo rientrassero anche nei piani di Taylor Swift e del suo affilatissimo staff, e invece no. Reputation, il disco della regina sbanca classifiche del pop “bianco” statunitense, esce sì oggi ma con un twist dei suoi, ovvero senza che lo si possa ascoltare sulle piattaforme di streaming digitale (almeno non subito).

Ok. Entriamo nel vivo di quello che è poi quello che facciamo settimanalmente: consigliarvi e mettervi in guardia sulla nuova musica che esce ogni venerdì. Procediamo per coppie: in ambito folk e alt country e paraggi abbiamo due raccolte rispettivamente di quei “falsettati” dei Whitney (Light Upon the Lake) e dell’acclamata e brava Angel Olsen (Phases, recensita da Eleonora Orrù), mentre in quello elettronico riguardo a ritmi, ambient e sperimentazione vi consigliamo vivamente M.E.S.H. con Hesaitix e Call Super con – l’ottimo – Arpo (recensione di Edoardo Bridda), mentre sul formato EP Synkro (Hand In Hand) e E.M.M.A. (Mindmaze / Pumpkin Emoji).

Passando all’hip hop e, anzi, al post-rap: Yung Lean esce con Stranger e Wiz Khalifa e con il mixtape Laugh Now, Fly Later. Navigando italiano segnaliamo invece i Kaufman che pubblicano un disco influenzato dalla nouvelle vague, Belmondo, e Volwo (ovvero Pasquale De Fina, già Atleticodefina) con Dieci viaggi veloci. Masticando rock e (electro) wave: Interiors è il disco che segna il ritorno discografico della post-hardcore band Quicksand a ventidue anni di distanza dal secondo LP Manic Compression e Introduction to Escape-ism è il disco solista dell’iconico e sempre indispensabile Ian Svenonius (già Make-Up, Chain & the Gang, The Nation of Ulysses) con l’omonima ragione sociale. Di entrambi su queste pagine trovate anche il dettaglio sul tour. Girandola sul pop, arrabbiato o estatico a seconda dei gusti, e abbiamo Kid Kruschev ovvero il nuovo mini-LP a firma Sleigh Bells che segue, a distanza di un anno, Jessica Rabbit e On Our Way Home, che rappresenta l’uscita di un altro duo, gli Empire Of The Sun.

Last but not least: oggi esce il nuovo lavoro di Dillon, Kind, recensito da Luigi Lupo e RAMU, la prova discografica di Mickey Hart, storico batterista dei Grateful Dead (ospite, Avey Tare degli Animal Collective). Senz’altro una chicca per gli amanti della space music è Trans-Millenia Music, ristampa della compositrice e sound designer Pauline Anna Strom curata da RVNG Intl. Per chi ancora si ricordasse di lui, segnaliamo anche Welcome, il nuovo disco tra free folk e jazz di F.S.Blumm, che pare interessante.

Se volete, ci trovate anche su Flipboard. Per una panoramica generale sulle uscite da oggi ai prossimi mesi vi rimandiamo come sempre alla pagina dedicata In Uscita (disponibile anche dal menù di navigazione e in visione solo per utenti desktop). Potete consultare anche gli editoriali relativi alle uscite del 3 novembre, 27 ottobre, 20 ottobre, 13 ottobre, 6 ottobre, 29 settembre, 22 settembre, 15 settembre, 8 settembre, 1 settembre, 25 agosto, 28 luglio, 21 luglio, 14 luglio, 7 luglio, 30 giugno23 giugno16 giugno9 giugno2 giugno26 maggio19 maggio12 maggio5 maggio28 aprile21 aprile14 aprile7 aprile31 marzo24 marzo17 marzo10 marzo3 marzo24 febbraio17 febbraio10 febbraio27 gennaio e 3 febbraio.

Tracklist